dg300

Simile nelle prestazioni ad alianti quali Rolladen Schneider-e LS4 e Schempp-Hirth Discus, è sensibile sui comandi e pronto nella risposta, anche grazie al peso ed alle dimensioni ridotte (un monoposto classe standard è in generale più maneggevole di alianti biposto come ASK-21, o grossi alianti classe libera); È agile e un buon “scalatore”, ma leggermente underperforms rispetto ai suoi concorrenti in volo di crociera, soprattutto a velocità più elevate. La successiva versione DG-303, con una nuovo profilo alare e winglets (aletta d’estremità), è stato sviluppato per offrire prestazioni superiori e aumentare la velocità di risposta sul asse di rollio (alettoni). Una versione completamente acrobatici (l’ Acro) è anche disponibile, co fattori di carico limite elevati, pari a +7/-5G.
Il DG-300 ha un’ala con tripla conicità, progettata sulla base del Falcon di Hansjörg Streifeneder, ha un profilo relativamente spesso ed è sensibile al degrado delle prestazioni dovuto alla contaminazione del profilo da insetti impattati o gocce di pioggia. L’aliante DG-300 ha le ali “soffiate”, 900 forellini posti nelle vicinanze del bordo di uscita regolano la transizione da flusso laminare a turbolento dello strato limite e lo energizzano. Non avendo motori da cui spillare aria compressa, l’aria viene presa da due prese dinamiche poste a circa metà semiala.
Ha caratteristiche tipiche della DG, che migliorano il comfort e la sicurezza. Con una cabina di pilotaggio relativamente spaziosa tipica della DG offre un eccellente comfort, soprattutto nel volo in alta quota in cui la posizione e il full-length canopy (tettuccio) permette ai piedi di essere portati dalla luce del sole (aiuta contro il freddo intenso). La vista dalla cabina di pilotaggio è superba, aggiungendo al piacere una maggiore sicurezza del volo. I limiti operativi sono stati modificati nell’ aprile 2007 dopo che un difetto è stato rilevato sui principali Spar. L’ acrobazia è da allora limitata anche per le versioni Acro.
Dotato di carrello monotraccia retrattile, è anche predisposto per l’ impiego di zavorra.
La normale strumentazione comprende anche un piccolo computer di bordo, oltre agli strumenti indispensabili per il volo a vista (anemometro, altimetro, variometro, radio, virosbandometro, filo di lana, bussola), si tratta di strumenti alimentati a batteria, ma sono spesso installate piccole superfici di celle fotovoltaiche. come ogni aliante il DG 300 può essere smontato e trasporto in un carrello su strada. La struttura è in vetroresina con componenti in carbonio, il tettuccio è in plexiglas
Principali particolarità
Ali: profilo particolarmente curato
Acqua di zavorra in sacchetti le ali per 130 o 190 litri (vietato l’ uso su alcuni esemplari)
Barra di comando, dalla forma particolare
Controllo automatico connessioni
Canopy molto alto, con una bassa soglia ed eccellente visibilità in volo

 

Versioni
DG-300 Club.
DG-300 acro, pienamente acrobatico.
DG-303 Elan , con winglets; è disponibile in classe standard e club, è stato costruito dalla società slovena AMS-volo fino alla fine del 2005

 

Dimensioni
Lunghezza: 6,80 m
Altezza: 1,39 m
Cockpit larghezza: 0,63 m
Cockpit altezza: 0,81 m
Apertura alare: 15 m
Superficie alare: 10,27 m²

 

Pesi
Peso a vuoto: ca. 245 kg
Acqua di zavorra: 190 kg o 130 kg
zavorra di coda: 5,5 kg
peso massimo decollo: 450 kg
Carico alare: ca. 32 – 51 kg/m²

 

Velocità
Vne: 250 km/h
velocità di manovra: 175 km/h
Velocità di stallo: 65 km/h
Velocità minima discesa: ca. 0,59 m/s a 78 km/h
Massima efficenza: ca. 41 a 100 km/h per la v. WL
velocità di rotazione sull’ asse rollio (avvitamento): (-45 A +45 banca) 4 s a 95 km/h

 

Informazioni tratte da Wikipedia, L’enciclopedia libera.

Retrieved fromhttp://it.wikipedia.org/wiki/Glaser-Dirks_DG-300