image2-7In questi giorni è in corso la spedizione di volo a vela Calcinate-Sotos-Calcinate.
Lo scorso 6 luglio sono decollati dall’ACAO di Varese 4 alianti con destinazione Sotos (Paese in Spagna, tra Valencia e Madrid): un ASG32, con equipaggio Antonio Caraffini e Alberto Sironi, un Arcus M, con a bordo Aldo Pigni e Margherita Acquaderni, un Nimbus 4DM, con Vittorio Squarciafico e Maurizio Quintarelli ed un Ventus Ct pilotato da Paolo Carnevale Miacca. A terra Lorenzo Fornari segue gli alianti con Minivan con i bagagli e il materiale necessario per gli alianti.

Ecco una sintesi delle tappe fino a oggi:
 
6 luglio, prima tappa: Calcinate-Montelimar (aeroporto della Provenza a un’ottantina
di km a nord di Avignone).
Giornata non facile con basi basse e pochissimi cumuli. Per attraversare le Alpi i piloti hanno dovuto accendere il motore. Purtroppo Paolo non è riuscito a passare il passo del Monginevro ed è quindi rimasto in Italia abbandonando la spedizione.
Gli altri 3 alianti hanno invece attraversato le Alpi e sono atterrati subito dopo l’attraversamento della valle del Rodano.
 
7 luglio, seconda tappa: Montelimar-La Cerdanya (aeroporto nei Pirenei, versante spagnolo).
Altra giornata non facile, con assenza totale di cumuli e un volo di circa 370 km. Molto bello l’attraversamento dei Pirenei, anche in questo caso con l’aiuto del motore, e la planata finale nella valle de La Cerdanya.
 
image5[6]

8 luglio, il tempo non è buono e i piloti decidono di rimanere a terra ripiegando verso una escursione a cavallo nella valle.
 
image4[5]

9 luglio, terza tappa: La Cerdanya-Sotos
Giornata splendida. I tre alianti decollano verso le 13:00; Il Nimbus al traino e gli altri due con decollo autonomo. La distanza da percorrere è poco più di 400 km ma bisogna attraversate la valle dell’Ebro che notoriamente è priva di attività termica. Per questo è necessario fare la massima quota prima di abbandonare i Pirenei in direzione sud-ovest.
Purtroppo il motore dell’Arcus presenta un problema serio durante la salita che costringe Aldo e Margot a riatterrare a La Cerdanya.
Devono lasciare l’aliante nell’aeroporto (grazie per lo spazio nell’hangar) e proseguire in macchina per Sotos. Gli altri 2 alianti arrivano senza problemi in volo a Sotos dopo poco più di 4 ore di volo. Una volta attraversata la valle dell’Ebro cominciano infatti i primi cumuli dell’intero viaggio. Finalmente i valori di salita diventano importanti e le basi sono quasi a 3000 m. Avvicinandosi a Sotos le basi si alzano ulteriormente fino a oltre 3200 m.
 
image2[9]

10 luglio, primi voli con base a Sotos
Decollano alle 12:45 Vittorio e Margot su Nimbus e Antonio e Aldo su ASG32. Belle condizioni meteo con salite fino a 3.800 m in pianura!
Oltre 700 km di tema libero per saggiare il territorio di volo.
 
image3[8]

 

Fotogallery: