conf stampa 9Oggi è stata una giornata emozionante per l’ACAO: alla presenza della famiglia Orsi Mazzucchelli, del sindaco di Varese Attilio Fontana e dell’assessore Maria Ida Piazza, assieme alla presidente dell’aeroclub Margherita Acquaderni e al presidente del Centro Studi Volo a Vela Alpino Roberto Manzoni, è stato presentato il monumento dedicato ad Adele e Giorgio Orsi, la coppia a cui il volo a vela italiano deve moltissimo.

I figli dei fondatori del club, Gianni e Silvia Orsi Mazzucchelli, hanno ricordato con commozione i genitori e poi svelato il monumento progettato dalla nipote Charlotte, architetto e visual designer, che è ora posizionato nel piazzale antistante l’ingresso dell’aeroclub.

 

 
Di fronte a circa un centinaio di persone, fra amici, soci del club e rappresentanti della stampa, è stato anche presentato il fitto calendario di eventi estivi dell’aeroclub, con il campionato italiano classe 20 metri biposto che inizierà già questo sabato, 16 maggio, seguito il prossimo 30 maggio dal secondo raduno internazionale Calif A21-S, gli alianti “made in Varese” costruiti dalla storica Caproni e progettati dall’ingegner Carlo Ferrarin.

 

 

A partire dal 12 giugno l’ACAO ospiterà quindi il primo raduno di alianti vintage, e il 28 giugno ci sarà spazio anche per i modelli di alianti radiocomandati aerotrainati, con il 3° Memorial Franco Campana.
L’evento clou è invece la finale mondiale del FAI Grand Prix, in programma dal 5 al 12 settembre, seguito dall’appuntamento con l’Open Day, che nell’edizione dello scorso anno ha avuto un grande successo con un enorme affluenza di pubblico.
Nel corso della presentazione è stato confermato che il club aprirà la scuola anche ai disabili. Alla sola voce sparsa informalmente molte associazioni disabili si sono mostrate estremamente interessate all’iniziativa. Sicuramente anche questa pagina interpreta il pensiero di Giorgio e Adele.
Il vice presidente della Handicap Sport Varese, Antonio Bazzi, ha già potuto provare l’ebrezza del volo sedendosi ai comandi del nostro spettacolare simulatore di volo.
Da ultimo ACAO ha aperto la possibilità a chi deve eseguire la sperimentazione con i droni per ottenere la certificazione, di accedere all’aeroporto.