01_8709Prima prova
Pavullo nel Frignano – Alzate Brianza
 
Ultimo giorno di gara per i partecipanti alla primissima edizione dell’evento “X-Italy 2016”, la partenza è da Pavullo con destinazione Alzate Brianza, nessun pilone, percorso libero, un’altra bella sfida per attraversa la Pianura Padana.
Dopo il decollo da Pavullo le condizioni sembrano ottime, plafond a 2.000 m e per i primi 50 km si viaggia con una buona media.
Arrivati sul Po, la situazione cambia, valori quasi completamente assenti, si fatica a restare in quota, il motore diventa necessario in almeno un paio di occasioni per tutti i nostri competitors.
 
La squadra di terra,in costante contatto radio con i piloti, è pronta a recuperare gli alianti presso qualche aviosuperficie, viste le difficoltà che stanno attraversando. Ma verso Cremona la situazione torna a migliorare debolmente, si torna a respirare agganciando qualche piccolo valore,Bertoncini e Ghiorzo puntano Lecco mentre Brigliadori decide di dirigersi verso il lago d’Iseo, tra Bergamo e Brescia, scoprirà poi che la decisione presa non avrebbe pagato come desiderava.
Si ritrova infatti bassissimo nei pressi di Valbrembo, serve un’ultima piccola aggiunta di motore per portarsi verso le montagne del lecchese che gli daranno la planata sufficiente per arrivare su Alzate, anche perché era ormai esaurita l’energia disponibile delle sue batterie LiPo. Al sudato traguardo, l’ordine di arrivo è: Ghiorzo, Bertoncini, Brigliadori.
Sosta tecnica prima della seconda prova di giornata per installare i fumogeni su tutti gli alianti. È prevista infatti una piccola esibizione su Calcinate del Pesce, in concomitanza degli arrivi dell’ultima prova del “Grand Prix”.
 
 
13221533_1783716708513788_4542320568127474622_nSeconda prova
Time Race: Alzate Brianza – Varese
 
Fumogeni installati, di sicuro le performance degli alianti non saranno così brillanti, ma lo spettacolo che faranno compenserà la planata. L’obiettivo è volare da Alzate a Varese in una prova a tempo, terminata la prova gli alianti si ricongiungeranno su Calcinate per un display in formazione. Sono circa le 18,una bellissima giornata si sta concludendo, il sole sta tramontando e di termiche non ve ne sono quasi più. Si decolla quindi, tutto motore fino alla linea di partenza che apre alle 18:20 e sempre a motore si vola fino a Varese, cercando di ottimizzare velocità, quota e prestazioni a ridosso di qualche rilievo. Fondamentale tenere almeno un minimo di energia di riserva, necessaria per i passaggi in formazione sull’aeroporto di Calcinate del Pesce. Il distacco è davvero ridotto all’osso in una tratta così breve e dovendola volare a motore per mancanza di condizioni, la bagarre rende comunque la volata una sfida esaltante e stimolante per i piloti al tempo stesso.
Ad avere la meglio in questa ultima tratta sarà Luigi Bertoncini su Silent 2 Electro D-MEIO, seguito da Brigliadori e Ghiorzo.
 
Al traguardo d’arrivo, alianti di nuovo in formazione e si può iniziare lo spettacolo con i fumogeni, anche a Calcinate grande spettacolo nei cieli colorati dagli alianti elettrici. Si è così conclusa l’ultima prova e la prima edizione de “X-Italy 2016 in volo per l’Italia”, di sicuro un grande successo che ha visto gli alianti a decollo autonomo elettrico portare a termine tutte le prove, mai banali, grazie anche all’utilizzo del motore, previsto in questa nuova formula.
 
gallery